Blog

5 Può 2017

Esporre i miti di programmazione comune 5

/
Pubblicato da

Poiché il software sostituisce i lavori in settori diversi, i programmatori di computer sono più ricercati che in qualsiasi momento nella memoria recente. Nel momento in cui uno sviluppatore ha competenze specifiche, la scoperta di lavori lucrativi nella programmazione può essere meno impegnativa rispetto a numerosi settori diversi, il che significa che possono ordinare compensazioni e vantaggi.

Tuttavia, per quanto lucrosi possano essere i lavori di programmazione, c'è ancora riluttanza nell'entrare nella scena della programmazione a causa delle normali confusioni sul business. Ecco cinque miti di base sulla programmazione e perché non sono del tutto esatti.

Mito #1: i programmatori sono tutti giocabili e senza lavoro

Le storie di tavoli da ping pong e sale da gioco presso le organizzazioni tecnologiche hanno dato agli sviluppatori una notorietà ingannevole. A dire il vero, i programmatori consumano frequentemente il petrolio di mezzanotte, approdando agli arrangiamenti delle professioni più irrequieti.

Numerosi sviluppatori di software lavorano in orari adattabili, indipendentemente dal fatto che lavorino da casa o che vadano in ufficio tutti i giorni, ma ciò non significa che trascorrano le loro giornate a giocare. Lavorano spesso serate e fine settimana, in particolare quando si trovano in una grande impresa.

Mito #2: i programmatori sono tutti a lavoro e senza gioco

I programmatori lavorano sodo, ma con un buon supervisore di ventura istituito, non hanno bisogno di superare la consueta settimana lavorativa di 40. È essenziale che gli sviluppatori di software cerchino questi dati quando cercano una vocazione. Un'azienda respinge i clienti che partecipano alla ricerca di estensioni in un periodo di avventure sfavorevoli, oppure i programmatori prevedono che ci vorranno più ore?

Con una popolarità per programmatori dotati e perseveranti, gli sviluppatori che si ritrovano in una condizione non tanto perfetta quanto una regola possono far uscire una coppia e individuare una cultura lavorativa superiore.

Mito #3: i programmatori sono antisociali

Potresti aver sentito che i programmatori sono persone contemplative socialmente ostacolate che mettono ore in un computer e un sacco di Cheetos. Sia come sia, i programmatori di oggi si interfacciano in modo coerente con colleghi, estendono capi e clienti finali. Questo è il modo con cui accumulano dati sul software che dovrebbe essere creato.

Numerosi rappresentanti trascorrono la maggior parte di ogni giornata lavorativa collegandosi per mezzo dei loro computer e di diversi gadget. In questo modo, i programmatori non sono davvero straordinari.

Mito #4: il software fa tutto il lavoro

Sì, ci sono molti strumenti che semplificano la vita dei programmatori. Piuttosto che sviluppare ogni applicazione da zero, gli sviluppatori esperti capiscono che possono dipendere dal codice esistente che fa parte del lavoro per loro. Questo codice proviene da librerie che sono state già provate, con bug risolti prima che i programmatori li manovravano nella loro applicazione.

Per quanto tempo queste librerie possano risparmiare, i programmatori dovrebbero comunque avere la capacità di cambiare il codice per adattarsi al proprio dominio unico nel suo genere, che può richiedere regolarmente una maggiore quantità di capacità rispetto alla codifica da zero.

Mito #5: i programmatori sono geni matematici

Per inciso, la società ha identificato erroneamente i programmatori come maestri matematici. In verità, il codice di composizione non ha quasi nulla a che fare con le lezioni che i professori hanno preso nelle scuole secondarie e a scuola. Sia come sia, la matematica basata su variabili può dare un'incredibile determinazione al codice di composizione.

Comunque sia, con la maggior parte delle librerie e dei moduli che i codificatori usano per costruire applicazioni oggi, i calcoli complicati possono essere risolti in modo ragionevolmente efficace. A prescindere dalla possibilità che non ti consideri di natura numerica, forse hai scoperto la matematica basata sulla variabile e intrigante e questo potrebbe essere un segno decente che la programmazione è la vocazione per te.

I programmatori possono essere gli esperti più perseveranti in ogni attività. In ogni caso, hanno anche professioni soddisfacenti che danno loro un sacco di tempo libero. Quando ottengono le loro abilità e costruiscono un curriculum sorprendente, possono spesso convocare terapie e lives straordinari che rendono tutto il lavoro diligente ben giustificato, nonostante tutti i problemi.

Inquisibile sulla programmazione? Perché non scegliere un dialetto di programmazione per imparare prima!

Lascia un Commento

GTranslate Please upgrade your plan for SSL support!
GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!