Blog

Red Hat IT Single Sign On (SSO) funziona su Red Hat Virtualization
10 Febbraio 2017

Red Hat IT Single Sign On (SSO) funziona su Red Hat Virtualization

/
Pubblicato da

Red Hat è meglio conosciuto per Red Hat Enterprise Linux (RHEL) e per essere un pioniere nel guidare le iniziative di miglioramento open source. Per la maggior parte del tempo, le iniziative a monte diventano quindi elementi distintivi di Red Hat che danno l'utilità di qualificarsi da qualche altra parte nello stack.

Red Hat Single Sign On (SSO) per fornire un valido e versatile framework di validazione per le proprietà web aperte. Le applicazioni, come Red Hat SSO, possono essere chiaramente trasmesse in un assortimento di fasi. Red Hat IT ha scelto di adottare un mezzo e mezzo di cloud inviando un modello per Red Hat SSO, come la maggior parte delle attività tipiche di https://sso.redhat.com viene regolato da uno dei nostri data center aziendali. SSO e praticamente ogni altra applicazione continua a funzionare su Red Hat Virtualization.

La nostra storia con le modalità di creazione in cima a Red Hat Virtualization risale a metà 2010 quando Red Hat IT ha completamente compreso Red Hat Virtualization mentre era ancora in pre-download. Red Hat Virtualization ha chiaramente sviluppato una grande quantità da quel momento in avanti, ma al suo centro, è ancora la pietra forte dell'innovazione di virtualizzazione KVM.

Come la maggior parte delle iniziative, Red Hat lavora con alcuni centri dati co-found. Queste organizzazioni vanno dai rack 5-10 a un numero enorme di metri quadrati. In ogni sito, lavoriamo non meno di un mazzo di Red Hat Virtualization (un Data Center nel discorso di Red Hat Virtualization). Questo comprende gli hypervisor RHEL e un cluster di capacità. Ulteriori dati sul nostro invio potrebbero essere trovati all'ingresso del cliente. Ovviamente, i numeri delle varianti sono cambiati poiché ora stiamo eseguendo un mix di Red Hat Virtualization 3.6 e Red Hat Virtualization 4.0.

Nelle nostre destinazioni di creazione fondamentali, abbiamo due inconfondibili data center e hub di amministrazione di Red Hat Virtualization. Questi usano trame figure e cluster di capacità dissimili. Ogni applicazione ha segmenti profondamente accessibili suddivisi su due con un sistema di bilanciamento dell'heap che sorveglia il movimento in una disposizione dinamica / dinamica o dinamica / distaccata, in base all'applicazione. A causa di Red Hat SSO, il database di MariaDB è essenziale su un lato e lo standby caldo vive sul lato opposto. Abbiamo a che fare con il passaggio a una configurazione dinamica / dinamica che utilizza Galera. I veri hub delle applicazioni SSO di Red Hat sono trasportati dinamici / dinamici, con due hub su ogni data center di Red Hat Virtualization. L'attività viene adattata al carico tra tutti gli hub SSO RH e mantengono lo stato della sessione utilizzando il raggruppamento infinispan.

Il movimento in arrivo su https://sso.redhat.com viene regolato dal CDN e finalmente revisionato dagli hub dell'applicazione facilitati su Red Hat Virtualization o dai cluster SSO RH che abbiamo in AWS. Generalmente, l'attività viene fornita dai nostri data center poiché questi hub sono molto più performanti. Abbiamo scoperto che le VM di virtualizzazione di Red Hat comunemente eseguono una proporzione proporzionale con i framework di metallo esposti.

Vantaggi di Red Hat IT Single Sign On Virtualization

I vantaggi di Red Hat Virtualization per RH SSO superano di gran lunga l'esecuzione della VM. Siamo in grado di organizzare e deprovisionare rapidamente le VM in base alla CLI (Red Hat Virtualization Interface Interface) e alle API. In realtà, in una parte passata, sono riuscito a costruire una colocation completamente nuova in parti uguali al giorno a causa di "a for circle", la CLI di Red Hat Virtualization e il fatto che le nostre applicazioni fossero totalmente burattate.

La solidità e l'esecuzione dell'innovazione KVM, consolidata con l'utilità e la sicurezza dell'amministrazione di Red Hat Virtualization, consentono alle divisioni IT, ad esempio, Red Hat IT, di comprendere la garanzia di un trasporto e infrastruttura rapidi mentre si impiegano le risorse di attrezzature esistenti. Inoltre, https://sso.redhat.com influenza un intero e aperto stack di Red Hat, mostrando la dedizione di Red Hat all'innovazione di impresa open source:

  • Red Hat Enterprise Linux
  • Red Hat Virtualization
  • Red Hat JBoss Enterprise Application Platform
  • Red Hat Satellite
GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!